Elianda Cazzorla è nata a Bari. Vive a Padova. È giornalista. Laureata in Filosofia del linguaggio, insegna Lingua e letteratura italiana nel liceo artistico della sua città. Con Giovanna Vignato e Guido Galesso ha curato l’antologia Fabula (5 voll.), pubblicata nel 1999 da Bruno Mondadori. Fabula, con l’altra edizione Per leggere, è stata sul mercato fino al 2008. L’autrice dal 1980 fa parte del Gruppo di intervento e studio nel campo dell’educazione linguistica: GISCEL. Tra gli ultimi saggi pubblicati nella
ricerca linguistica: Tra parole vuote e parole piene. La negoziabilità della preposizione nei testi in Grammatica a Scuola, Franco Angeli 2011.
Nel 2012, a Galatina (Le), durante un corso di pizzica, danza popolare pugliese, si imbatte ne Lettere di una tarantata di Annabella Rossi. Dapprima l’interesse è d’ordine linguistico, considerata la prefazione alla raccolta di Tullio De Mauro, suo maestro. Poi si trasforma in un interesse storico e antropologico, che la porta ad approfondire i documenti dell’epoca e scrivere il romanzo: Tra morsi e rimorsi. Ha scritto racconti pubblicati in antologie collettive ed è a metà nella stesura del suo secondo romanzo. Di qua di là di su di giù. Vicissitudini di una giovane bancaria che rifiuta di vendere titoli subordinati.

Ha scritto articoli su quotidiani e mensili. Ora pubblica tutto in web. Collabora con il blog collettivo: Carte Sensibili, curando la rubrica: Passaggi con figure e storia a puntate Isolina.

 

EVENTO PASSATO: I miei romanzi e la scrittura delle donne

Comune di Padova – Palazzo Moroni, Sala Paladin - 16:00 - 04/10/2017
Presentazione libri (Iguana edizioni) A due anni da La passione di una glia ingrata, Saveria Chemotti torna al romanzo per raccontare la relazione profonda che lega due giovani studentesse universitarie, una ribelle avida di affetto e una schiva ma dalla pelle...