Gherardo Colombo è nato a Briosco, in provincia di Milano ora Monza Brianza, il 23 giugno 1946.

Ha conseguito la maturità classica nel 1965, si è laureato in giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano nel 1969. Dal 1970 al 1971 ha lavorato in una compagnia di assicurazioni, dalla quale si è dimesso per poter preparare il concorso per la magistratura. E’ entrato in magistratura nel 1974 e, dopo oltre un anno di tirocinio, ha svolto le funzioni di giudice dal 1975 al 1978 nella VII sezione penale del Tribunale di Milano.

Dal 1978 al 1989 è stato Giudice Istruttore e, contemporaneamente, dal 1987 al 1989 è stato componente della commissione ministeriale per la riforma del codice di procedura penale che si occupava della disciplina dei processi contro il crimine organizzato.

Dal 1987 al 1990 ha partecipato, come osservatore per conto della Società Internazionale di Difesa Sociale, alla commissione di esperti per la cooperazione internazionale nella ricerca e nella confisca dei profitti illeciti del Consiglio d’Europa. Dal 1989 al 1992 è stato consulente della Commissione Parlamentare di Inchiesta sul terrorismo in Italia, e successivamente è stato consulente per la Commissione Parlamentare di Inchiesta sulla mafia.

Dal 1989 al 2005 è stato Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Milano.

Dall’ingresso in Magistratura fino al 2005 ha condotto o collaborato a inchieste celebri come la scoperta della Loggia P2, il delitto Ambrosoli, i c.d. fondi neri IRI, Mani pulite, i processi Imi-Sir. Lodo Mondadori e Sme.

Dal marzo 2005 è stato giudice presso la Corte di Cassazione.

Da magistrato ha partecipato come relatore a numerosi convegni italiani ed internazionali su temi quali la corruzione, il finanziamento illecito dei partiti, il falso in bilancio, il riciclaggio, la cooperazione giudiziaria internazionale, l’indipendenza della magistratura, il ruolo del pubblico ministero e, su questi e altri temi ha tenuto conferenze in università italiane ed estere.

Nel febbraio 2007 si è dimesso dalla magistratura. Dal giugno 2007 è stato nominato prima vicepresidente e ora presidente della casa editrice Garzanti Libri. Dal 2012 al 2015 è stato consigliere del Consiglio di Amministrazione della RAI.

ALCUNE PUBBLICAZIONI

Il riciclaggio, ed. Giuffrè, 1990

La legislazione antimafia (con L. Magistro), ed. Giuffrè, 1994

Il sistema degli appalti (a cura di), ed. Giuffrè, 1995

La legislazione antimafia – addenda (con L. Magistro), ed. Giuffrè, 1995

Come affrontare il processo penale (con A. Dal Moro), ed. Hoepli, 2001

Il vizio della memoria, ed. Feltrinelli, 1996

Ameni inganni, Lettere da un paese normale (con C. Stajano), ed. Garzanti, 2000

Sulle Regole, ed. Feltrinelli, 2008

Sei Stato Tu? (con A. Sarfatti), ed. Salani, 2009

Il peso della libertà (riflessione su Il grande Inquisitore di Fëdor Dostoevski) ed. Salani, 2010

Educare alla legalità (con A. Sarfatti), ed. Salani, 2011

Democrazia, ed. Bollati Boringhieri, 2011

Farla franca. La legge è uguale per tutti, (con F. Marzoli), ed. Longanesi, 2012

Imparare la libertà, (con E. Passerini), ed. Salani, 2013

Il perdono responsabile. Perchè il carcere non serve a nulla, ed. Ponte alle Grazie, 2013

La repubblica siamo noi (con R. de Monticelli), ed. Salani, 2013

EVENTO PASSATO: Democrazia

Palazzo della Ragione – Padova - 21:00 - 05/10/2018
Dialogo  fra Gherardo Colombo e Luciano Fontana a partire dal libro  “Democrazia” di Gherardo Colombo Imperfetta, esigente, fragile. Eppure irrinunciabile, perché non ha rivali se si tratta di garantire la ricerca della felicità individuale, nel rispetto e nella considerazione degli altri....

EVENTO PASSATO: Il male si ferma restituendolo?

Palazzo della Ragione – Padova - 21:00 - 06/10/2017
L’ex magistrato propone un dialogo sul tema della giustizia riparativa, cui ha dedicato molta parte delle sue riflessioni negli ultimi anni. Nel 2011 ha dato alle stampe Il perdono responsabile. Si può educare al bene attraverso il male?. Nel 2016...