Piersanti debutta nel mondo della letteratura con La breve stagione nel 1967. ha vinto nel 1994 il Premio Nazionale Letterario Pisa nella sezione poesia, il premio Camaiore, il premio Penne, il premio Caput Gauri, il premio Insula Romana e inoltre il Mastronardi, il Piccoli, il Frascati e nel 2016 il Ponte di legno poesia[1]. Dirige la rivista di letteratura contemporanea e creatività Pelagos.

Nel 2005 è stato candidato al Premio Nobel per la letteratura[2].

Nel 2012 esce il romanzo ambientato nel 1968Cupo tempo gentile (Marcos y Marcos.

Nel 2016 esce per Marcos y Marcos una nuova raccolta poetica, Nel folto dei sentieri, in cui è rievocata la natura cara al poeta. Il libro ha ottenuto diversi premi e riconoscimentiNel 2018 pubblica di nuovo per Marcos y Marcos il libro di racconti Anime perse.,