Giovanni Ponchio è nato a Padova il 7 dicembre 1952. Si è laureato in filosofia, presso l’Università di Padova. Dal 1977 è docente di storia e filosofia nei Licei cittadini. Giornalista pubblicista, iscritto all’albo dei giornalisti del Veneto, ha al suo attivo numerose pubblicazioni soprattutto di storia locale. Membro del comitato di gestione della biblioteca di Abano Terme dal 1983, in seguito presidente dello stesso comitato dal 1988 al 1993, ha partecipato in tale veste alla elaborazione del progetto biblioteconomico e funzionale della nuova biblioteca di Abano Terme. Ha fatto parte del consiglio di amministrazione Consorzio per il Sistema Bibliotecario di Abano Terme dal 1991 al 1996. Nel 1996 viene eletto dall’assemblea dei soci presidente e viene confermato nello stesso ruolo nel 1999 e nel 2004. Durante la sua presidenza sono stati attivati nuovi servizi come l’acquisto centralizzato dei libri che consente alle biblioteche un notevole sconto sul prezzo di copertina, di utilizzare la catalogazione centralizzata e di conoscere in tempo reale gli acquisti del bacino, in maniera da poter meglio definire le proprie scelte librarie. E’ stato attivato, in collaborazione molto stretta con la Provincia, un unico sistema informatico di gestione dei libri e del catalogo provinciale, assai efficace nei confronti del cittadino utente e del prestito interbibliotecario. Nell’ultimo periodo della sua presidenza si è profondamente modificato lo statuto dell’ente: non più Sistema Bibliotecario di Abano Terme, ma Biblioteche Padovane Associate. Il cambio del nome sta ad indicare la finalità del consorzio di puntare alla formazione di una rete provinciale delle biblioteche civiche, anche con l’ingresso della Provincia nell’assemblea dei soci e nel Consiglio di Amministrazione. Questa politica culturale si è dimostrata vincente, perché nuove biblioteche (l’area estense) si sono associate ed hanno assicurato nuove quote consortili, in ragione dei servizi differenziati di cui possono godere. Con l’entrata in vigore del nuovo statuto che ha fortemente voluto, Giovanni Ponchio ha lasciato il suo incarico ed il suo servizio. Ha continuato però ad interessarsi di biblioteche, dirigendo e coordinando nell’anno 2008 un corso di formazione per tecnici delle biblioteche e degli archivi . 400 ore di formazione, finanziate dal Fondo Sociale Europeo e destinato ai detenuti della Casa di Pena di Padova. Progetto che ha consentito a due detenuti, una volta scarcerati, di trovare occupazione e al consorzio di avviare il prestito bibliotecario con il carcere, caso forse unico nel panorama delle carceri italiane. Nel 2012 è tornato a presiedere il consorzio in un momento assai critico per BPA alle prese con il ritiro della Provincia e con il cambio del direttore storico. In premessa alle Linee Programmatiche per la candidatura sono evidenziati i percorsi attraverso i quali si è evitata la paralisi del sistema, anzi vi si è conferito nuovo impulso, con nuovi servizi (MLOL, Nati per leggere, affiancamento di molti comuni nella gestione della biblioteca civica) e con nuovi soci.

 

 

 

EVENTO PASSATO: Prima dell’alba

Due Carrare, Casa dei Carraresi – Sala Consiliare - 21:00 - 05/10/2018
“Parlare di guerra ... costruire la Pace! – Celebrazioni Centenario Fine Grande Guerra” Presentazione del libro "Prima dell'alba" di Paolo Malaguti Modera la serata Giovanni Ponchio (Presidente del Consorzio Biblioteche Padovane Associate) Eventi in collaborazione con la Croce Rossa Italiana – Sezione di...