Renato Rizzo nasce a Padova il 17 luglio 1946.
Dopo la maturità classica, si laurea in Scienze Politiche presso l’Università della sua città natale nel 1970. Dal 1973 al 1979 è responsabile del Dipartimento Industria e Trasporti alla Camera di Commercio di Padova e, dall’80 all’85, del Dipartimento Innovazione nella Federazione regionale veneta della CGIL;
Dall’86 al ’95 detiene la carica di responsabile nazionale per le politiche della ricerca e dell’innovazione presso il Centro confederale CGIL a RomaNel 1996 diviene capo servizio per lo sviluppo informatico e organizzativo della Camera di Commercio di Padova e, dal gennaio 1997, consulente su temi riguardanti le implicazioni sociali dell’information and communication technologyDal 1989 al 1992 è coordinatore del Gruppo di Lavoro “Implicazioni socio-economiche dell’informatica” dell’ AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico), con sede a Milano; dal 1989 al 1991 entra a far parte del “Comitato di consulenza strategica per l’Informatizzazione della Pubblica Amministrazione”, Dipartimento della Funzione Pubblica, Presidenza del Consiglio; dal 1990 al1993 è membro del Comitato Scientifico di “Ergoforum – Forum per le Tecnologia dell’Informazione” (Roma) e dal 1989 al1991 fa parte del “Gruppo di esperti per la regolamentazione del lavoro con videoterminali”, presso il Ministero del Lavoro.
Nell’ottobre-novembre del 1998, inoltre, diviene consulente AIPA per la redazione del regolamento di attuazione del telelavoro nella pubblica amministrazione.

Renato Rizzo è iscritto all’albo dei giornalisti ed è autore di diversi saggi e numerosi articoli.

EVENTO PASSATO: Lasciate che i pargoli

Libreria IBS + Il Libraccio - 17:00 - 03/10/2018
Con Francesco Jori e Paolo Giaretta