Faruk Šehić, poeta, scrittore e giornalista bosniaco, è nato nel 1970 a Bihac e cresciuto a Bosanska Krupa. Ha studiato veterinaria a Zagabria fino allo scoppio della guerra in Bosnia nel 1992, quando ha fatto ritorno per arruolarsi nell’Esercito della Bosnia Erzegovina. Durante il conflitto è stato comandante di un’unità di centotrenta soldati ed è stato ferito gravemente a un piede. Dopo la guerra ha studiato Letteratura all’Università di Sarajevo. Lavora come giornalista per il settimanale BH Dani. Considerato una delle voci più autentiche e poetiche della ex-Jugoslavia, pone al centro della sua opera l’esperienza della guerra, raccontandone la quotidianità, la brutalità, ma anche l’umanità con uno stile sobrio e poetico. Ha pubblicato: Poesie in divenire (Sarajevo, 2000), Hit Depot (Sarajevo, 2003), Sotto pressione (racconti brevi, Sarajevo-Zagabria 2004), Transsarajevo (Zagabria, 2006). Il suo primo romanzo Il mio fiume (Buybook Sarajevo, 2011) ha vinto il premio Meša Selimovic nel 2012 e il Premio dell’Unione Europea per la Letteratura nel 2013.

EVENTO PASSATO: Il mio fiume

Comune di Padova – Palazzo Moroni, Sala Anziani - 17:30 - 06/10/2017
Premio dell’Unione Europea per la Letteratura nel 2013 Essere di nuovo intero, ricucire gli stralci del tempo e dello spazio spezzati dalla guerra per trovare una continuità e superare il proprio trauma è ciò che Mustafa Huser, poeta e soldato, si...

EVENTO PASSATO: Io sono stato in guerra e la guerra è stata in me

Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Sezione di Slavistica, Cattedra di Lingua serba e croata - 11:00 - 06/10/2017
La Bosnia post-daytoniana per uno scrittore Premio dell’Unione Europea per la Letteratura nel 2013 Info e iscrizioni: http://www.progettogiovani.pd.it/la-fiera-delle-parole-2017-per-le-scuole/ Il bosniaco racconta in "Il mio fiume" la sua esperienza di guerra nell'ex Jugoslavia. "Ero uno studente, mi sono arruolato per difendermi dai serbi"