Coristi per caso
con Denis Muyumba
Sonya Dede Agbodan
Samba Krubally

Orario:

21:00


Raccontare un eroe africano: su una spalla il fucile che non esplose mai un colpo, sull’altra la chitarra.

Thomas Sankara (presidente del Burkina Faso dal 1984 al 1987) e la sua rivoluzione sociale. Lui che si confrontò con i potenti della Terra, li accusò e fu ucciso.

Raccontare l’incontro con Thomas Sankara tra le righe di un coro, un maestro, un autore, un regista, tre artisti africani, e condividere la scoperta che le sue parole sono oggi più vive che mai per l’Africa e per il Mondo, unica patria di tutti gli uomini integri.

Raccontarlo partendo dall’Italia, quando l’Italia era da consumare e l’Africa già consumata.

È una storia universale,  quella di Sankara e dei suoi sogni, che sullo sfondo delle illusioni italiane degli anni Ottanta e delle sterili disillusioni acquista maggior forza.

La narrazione intreccia storia italiana, memorie personali e storia africana, tra le note delle canzoni che in Italia si ascoltavano alla radio e musiche africane,  per capire meglio quanto la storia di un Paese apparentemente lontano ci appartenga e quanto siamo alieni alla nostra stessa storia.

Spettacolo di parole e musica con l’associazione Coristi per caso, direzione musicale del maestro Gianluca Amore, drammaturgia di Andrea Pennacchi, regia di Marco Artusi e Andrea Pennacchi con Sonya Dede Agbodan, cantante, Denis Muyumba e Samba Krubally attori – musicisti.

In collaborazione con il Master in Studi Interculturali dell’Università degli Studi di Padova

 

 



Calcola il percorso